Un brand unico regionale per il turismo dei megayacht in Campania: la proposta lanciata dal presidente di Marina d’Arechi, Agostino Gallozzi durante il convegno di Assomarinas al Salerno Boat Show

Un brand unico che riunisca tutti i porti turistici campani che possono accogliere i mega e i giga-yachts. A lanciare la proposta, oggi pomeriggio, durante il Salerno Boat Show il presidente di Marina d’Arechi, Agostino Gallozzi. Occasione per una riflessione sull’importanza della sinergia tra le diverse realtà che operano nell’accoglienza di questa tipologia di imbarcazioni, il convegno a firma di Assomarinas dal titolo “La Costa della Campania come nuovo fulcro dello yachting mediterraneo -The Campania Coast as new hub for the mediterranean yachting”.

A discutere del settore dei megayacht, oltre il presidente Gallozzi, anche Roberto Perocchio, presidente Assomarinas ovvero l’associazione che unisce tutti i Marina di Italia, Massimo De Marchi, direttore di Remarketing Marine, Alessandro Mazzoni, amministratore delegato di Sos Yachts e Pietro Spirito, presidente dell’Autorità di Sistema del mar Tirreno Centrale.

«L’idea potrebbe essere quella del brand Campania Felix for Yachting – ha sottolineato il presidente di Marina d’Arechi ad inizio convegno – proprio per sottolineare non solo che la costa campana racchiude tutta una serie di tesori davvero nascosti che non sono conosciuti ad un pubblico internazionale, ma che è anche fornita di tutti quei servizi che il pubblico internazionale chiede. Solo uniti, pur mantenendo ognuno le proprie peculiarità e le proprie vocazioni, si può riuscire in questo percorso che, come tutti i percorsi, deve essere accompagnato dalla filiera istituzionale».

Il modello da cui prendere spunto è «quello di “Liguria for Yachting” – ha aggiunto Gallozzi – ossia la rete di Marina che, dal Molo Vecchio al Porto Antico, passando per Genova, Loano e Porto Lotti, ha dato vita ad una nuova realtà aggregata di home port». In Liguria, la filiera dei porti che rientrano sotto il brand regionale conta un totale di oltre 2400 posti barca, gran parte dei quali destinati proprio al settore dei megayacht.

Intanto Marina d’Arechi si prepara all’ultima giornata di apertura al pubblico del Salerno Boat Show, sin dalla mattina con un laboratorio di ecologia aperto ai più piccoli, in programma alle 11:30.

Nel pomeriggio, invece, saranno i rappresentanti di “Clean Sea Life”, il progetto finanziato da fondi della comunità europea, che alle ore 16 presenterà al Salerno Boat Show la propria campagna di difesa e rispetto dell’ecosistema marino e di pulizia dei fondali. Proprio “Clean Sea Life” è stato partner di Marina d’Arechi e della Compagnia della Vela di Salerno nell’organizzazione della IV Veleggiata “Nothing Overboard” svoltasi domenica scorsa, e che ha visto la partecipazione di 20 imbarcazioni. Domenica pomeriggio, dopo la presentazione del progetto, alle 17, si svolgerà la cerimonia di premiazione.

Alle 18, poi, Marina d’Arechi saluterà i tanti espositori, sponsor e appassionati della nautica che hanno scelto il Salerno Boat Show con una parata musicale itinerante. Un arrivederci divertente e colorato all’edizione del 2019.